Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Company Logo


orologi-e-gioielli-di-marca-in-offerta

sexyshop online

Culetto arrossato, la cura della pelle del bambino, culetto arrossato e non solo

Cura della pelle del bambino per conservare il suo delicato equilibrio

La pelle del bambino gioca un ruolo fondamentale per il suo benessere complessivo. E' la prima line a di difesa dalle aggressioni esterne e, sopratutto nei primi mesi, costituisce il veicolo privilegiato di quello scambio affettivo con la mamma, così importante per il suo sviluppo armonico.

Ma, come tutto in lui, anche la sua pelle è un organo in formazione, dall'equilibrio estremamente delicato.

Per conservare la salute sono necessarie cure particolari e prodotti specifici, attivi e sicuri.bambino

La pelle del bambino: un delicato equilibrio da preservare

Un organo complesso

Sapevi che la pelle (o cute) è un vero e proprio organo, molto sofisticato? E' composto da 3 strati principali, ognuno con una sua specifica funzione.

  • L'epidermide: è lo strato più esterno formato da un tessut0o dinamico che si rigenera in continuazione. Rappresenta una vera “barriera” contro la penetrazione di sostanze e stranee. Sull'epidermide è presente il film idrolipidico , esso è composto dai lipidi prodotti dalle ghiandole sebacee che, mescolati al sudore e all'acqua, formano un velo protettivo che ricopre tutto il corpo. Il film idrolipidico mantiene la pelle elastica e idratata, inoltre, poiché la sua composizione è leggermente acida, previene l'aggressione di microrganismi dannosi.
  • Il derma: ha la funzione di conferire elasticità e resistenza alla pelle.
  • L'ipoderma: è lo strato più profondo della pelle e fondamentalmente serve a proteggere l'organismo dai traumi e dalla dispersione di calore.

Principali problemi della pelle del bambino

La pelle del bambino è ancora molto sottile e non è in grado di fornire un'efficace protezione come nell'adulto. La sudorazione è insufficiente e il pH della pelle non è acido. Ciò facilita l'aggressione di batteri e sostanze estranee che provocano frequentemente problemi di varia natura e intensità.

I principali disturbi che colpiscono la pelle del bambino sono:

  • La dermatite da pannolino: si riconosce dai caratteristici puntini rossi nell'area coperta dal pannolino, ma se trascurata può coinvolgere l'attaccatura delle gambe;
  • La crosta lattea: è una patina biancastra che ricopre la testa del bambino. E' causata dall'accesso di sebo prodotto dalle ghiandole del cuoi capelluto.
  • La dermatite atopica: si manifesta con chiazze rosse, spesso pruriginose. Si pensa abbia origine allergica, ma può peggiorare con il freddo o caldo eccessivo.

L'importanza delle tue cure

Proprio per la sua estrema fragilità, è essenziale rivolgere alla pelle del bambino un'attenzione quotidiana, sia nell'igiene sia nella prevenzione e nel trattamento di eventuali problemi. A questo scopo è altamente consigliabile l'uso di prodotti affidabili, che svolgono una comprovata azione protettiva e rigenerante del film idrolipidico.

 

Prevenzione e cura al cambio del pannolino

Il pannolino: un tipo efficiente ma spesso “irritante”

L'utilizzo del pannolino è sicuramente molto pratico, ma può provocare notevoli problemi alla pelle del sederino, provocando irritazioni e dermatiti. Queste sono causate da vari fattori:

  • l'ambiente caldo/umido
  • lo sfregamento continuo
  • la presenza di feci e urine che contengono varie sostanze irritanti.

Come prevenire le irritazioni da pannolino

Un bambino con il culetto arrossato prova fastidio e dolore, diventando a sua volta molto irritabile. Piange spesso e trasmette anche a te ansia e preoccupazione. Quindi ricordati di usare sempre gli accorgimenti giusti per prevenire e curare l'irritazione da pannolino seguendo pochi e semplici accorgimenti:

  • Cambia il pannolino almeno ogni 4 ore.
  • Sciacqua ogni volta il sederino con abbondante acqua fino ad una completa pulizia senza utilizzare saponi irritanti.
  • Asciuga delicatamente con una salvietta morbida 100% cotone, tamponando senza sfregare
  • Lascia respirare il sederino all'aria aperta per il maggior tempo possibile.

La pasta lenitiva

Al termine del cambio del pannolino spalma un sottile velo di pasta lenitiva protettiva. Scegli un prodotto non occlusivo, possibilmente senza profumi, conservanti o altre sostanze potezialmente irritanti. Un prodotto con queste caratteristiche costituisce un aiuto veramente per prevenire e affrontare le irritazioni da pannolino e donare al tuo bambino quella serenità che è anche la tua gioia.




Powered and designed by: realizzazione siti web a palermo.