Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Company Logo


orologi-e-gioielli-di-marca-in-offerta

sexyshop online

La dieta contro i Trigliceridi alti

trigliceridiI trigliceridi, detti anche grassi neutri, sono il tipo di grasso più comune. Vengono introdotti nel nostro organismo direttamente con l'alimentazione e risultano dalla trasformazione di alimenti che in origine non li contengono. Ma andiamo con ordine, cominciando a vedere cosa sono i grassi, i trigliceridi, per poi scoprire da dove vengono, i rischi che comportano valori alti nel sangue e infine un esempio di  una equlibrata dieta per trigliceridi alti necessaria per ristabilire valori normali.

I grassi

A seconda del tipo di alimentazione i grassi rappresentano dal 20 al 40 per cento delle calorie assunte con il cibo. Nelle giuste quantità, spesso inferiori a quelle abituali, sono sostanze fondamentali per l'organismo. I grassi servono per mantenere la temperatura interna del corpo e proteggere gli organismi vitali, inoltre rappresentano un'importante riserva di energie, che l'organismo può utilizzare in caso di bisogno. La maggior parte dei grassi contenuti nel cibo così come quelli che si trovano nell'organismo fanno parte della categoria dei trigliceridi.

I trigliceridi

La presenza dei trigliceridi nell'organismo non solo è normale, ma anche salutare. Però livelli troppo alti, superiore cioè ai 170 mg/dl nel sangue, sono un segnale preoccupante. I trigliceridi in eccesso vanno ad accrescere i depositi di grasso distribuiti nel corpo, appesantendo l'organismo e contribuiscono a gravi malattie del cuore e della circolazione, per questo è importante tenerne sotto controllo i valori e, se superano i margini indicati, curare l'alimentazione. Infatti la prima cura contro i trigliceridi alti (ipertrigliceridemia) è un corretto regime alimentare.  I valori normali di trigliceridi nel sangue sono compresi tra 70 e 170 mg/dl, dal momento che sono strettamente collegati all'alimentazione, i trigliceridi tendono ad aumentare dopo i pasti, sopratutto se questi sono ricchi di alcool e grassi animali.

 

 

I rischi

Un valore di trigliceridi alti  è rischioso sopratutto se ci sono altri disturbi, come livelli alti di colesterolo, alta pressione del sangue o ereditarietà di malattie del cuore e della circolazione.

Infatti i trigliceridi contribuiscono a un disturbo molto comune, l'arteriosclerosi, dovuta ad un accumulo di grasso sulle pareti delle arterie, che forma strettoie che possono rallentare o addirittura bloccare la circolazione del sangue. Questo fenomeno comporta una cattiva irrorazione di alcune zone del corpo o di alcuni organi, con danni di diversa entità, come una riduzione della sensibilità negli arti, o il malfunzionamento di organi fondamentali come cuore e cervello.

Inoltre la presenza di valori alti di trigliceridi nel sangue rende il sangue più denso, contribuendo anche per questo motivo alle difficoltà di circolazione, un assunzione eccessiva di grassi trigricelidi è nociva anche per il fegato, l'organo deputato alla sintesi di questi grassi, poichè l'accumulo ne diminuisce la funzionalità.

Da dove vengono

I trigliceridi sono presenti in natura in molti alimenti. Per limitarne i valori, non basta diminuire la quantità di questi cibi, ma vanno limitati tutti quelli che possono produrli. Infatti tutti i cibi assunti con l'alimentazione che non sono necessari alla produzione di energia vengono trasformati in grassi e quindi trigliceridi.

La dieta

Pe questo chi soffre di ipertrigliceridemia deve evitare tutti i cibi contenenti grassi animali, sopratutto burro, lardo, salumi, formaggi stagionati, panna, e tutte le bevande alcoliche ma deve anche limitare le quantità di altri alimenti. Tra questi ci sono gli zuccheri semplici (contenuti nella frutta) e quelli complessi (contenuti in pane, pasta, riso e cereali), quindi sì a una porzione moderata di pasta con verdure e a un paio di frutti al giorno, ma attenzione a non esagerare, forti della convinzione che, con un basso contenuto di grassi, questi alimenti non incidono sui valori dei trigliceridi. Una dieta per trigliceridi alti deve tenere un regime equilibrato, assumendo tutti i tipi di alimenti nelle giuste proporzioni, inoltre, limitando l'apporto e la produzione di grassi, si favorisce anche la perdita di peso.

Le proteine

In una equilibrata dieta contro i trigliceridi, le proteine (contenute nella carne, nel pesce, nelle uova e nei legumi) devono costituire il 10-15 per cento delle calorie giornaliere. é sempre meglio alternare le fonti di proteine durante la settimana, variando il tipo di carne (pollo e manzo) preparando anche qualche piatto di pesce e di uova, inserendo anche una porzione di legumi.

Gli zuccheri 

Gli zuccheri, semplici e complessi, devono garantire il 55-60 per cento delle calorie e quindi devono essere presenti sempre nell'alimentazione, come fonte di energia. Sono permessi nella dieta contro i trigliceridi purchè assunti con moderazione.

I grassi

I grassi sono contenuti in tutti gli alimenti. Un regime equilibrato ne garantisce la giusta quantità (e non di più), che corrisponde al 25 per cento delle calorie giornaliere.

Le vitamine 

Le vitamine(presenti nella frutta e nella verdura) da sole non hanno apporto calorico alto, e vanno sempre inserite nella dieta.

 

Dieta contro trigliceridi alti

Di seguito riportiamo una dieta per trigliceridi, un programma settimanale facile da seguire ed efficace per aiutarci a ristabilire valori normali.

Lunedì

Colazione:  spremuta di arancia, 2 fette biscottate con 1 cucchiaio di miele

Spuntino: 1 vasetto di yogurt magro

Pranzo: 1 porzione di spaghetti peperoni e olive, 100 gr di insalata verde condita con 1 cucchiaio di olio d'oliva

Spuntino: 120 gr di ananas

Cena: 1 porzione di sarde al forno, una porzione di fagiolini gratinati piccanti, 1 fetta di pane integrale (20 gr)

 

Martedì

Colazione: un frullato preparato con 1 mela e 1 bicchiere di latte addolcito con un cucchiaino di miele, 1 fetta biscottata addolcita con 1 cucchiaino di miele

Spuntino: una spremuta di arancia

Pranzo: una porzione di puntarelle in insalata, una porzione di minestra di cuscus al crescione, 1 fetta di pane integrale (20 gr)

Spuntino: 3 kiwi

Cena: 1 porzione di tartine alla bresaola, 120 gr di funghi champignon trifolati con 1 cucchiaino d'olio, 1 uovo alla coque, 1 fetta di pane integrale ( 20 gr)

 

Mercoledì

Colazione: 1 spremuta d'arancia, 2 fette biscottate con 1 cucchiaio di miele

Spuntino: 1 vasetto di yogurt magro

Pranzo: 1 porzione di torta salata di zucchine e carote, 100 gr di insalata verde condita con 1 cucchiaio di olio d'oliva

Spuntino: 120 gr di ananas

Cena: 1 porzione di filetto di trota al limone, 1 porzione di insalata con germogli di soia e verdure, 1 fetta di pane integrale (20gr) 

 

Giovedì

Colazione: 1 frullato preparato con 1 mela e 1 bicchiere di latte e addolcito con 1 cucchiaino di miele, 1 fetta biscottata con 1 cucchiaino di miele

Spuntino: 1 spremuta di pompelmo

Pranzo: 1 porzione di rotolo di pasta ricotta e spinaci con salsa di pomodoro, 2 peperoni grigliati conditi con 1 cucchiaino di olio d'oliva.

Spuntino: 1 mela

Cena: 1 porzione di vitello ai peperoni, 100 gr di fagiolini cotti con 30 gr di pelati e 1 cucchiaino di olio d'oliva

 

Venerdì

Colazione: 1 spremuta d'arancia, 2 fette biscottate con 1 cucchiaio di miele

Spuntino: 1 mela

Pranzo: 1 porzione di patate in umido, 50 gr di riso bollito con 50 gr di piselli freschi condito con 1 cucchiaino di olio d'oliva, 100 gr di insalata verde condita con 1 cucchiaio di olio d'oliva

Spuntino: 120 gr di ananas

Cena: 1 porzione arista di maiale arrosto con verdure, 2 fette di pane integrale (40gr)

 

Sabato

Colazione: 1 frullato preparato con 1 mela, 1 bicchiere di latte e addolcito con 1 cucchiaino di miele, 1 fetta biscottata con 1 cucchiaino di miele

Spuntino: 1 spremuta di pompelmo

Pranzo: 1 porzione di bruschette con verdure, 120 gr du fagiolini conditi con 1 cucchiaio di olio d'oliva, 1 porzione di spieddi di frutta

Spuntino: 1 pera

Cena: 1 porzione di triglie agli agrumi, 200 gra di pomodori rossi conditi con 1 cucchiaio di olio d'oliva, 1 fetta di pane integrale (20 gr)

 

Domanica

Colazione: 1 spremuta di arancia, 2 fette biscottate con 1 cucchiaio di miele

Spuntino: 1 spremuta d'arancia

Pranzo: 1 porzione di lasagnette al papavero, 2 peperoni grigliati conditi con 1 cucchiaino di olio d'oliva

Spuntino: 1 vasetto di yogurt magro

Cena: 1 porzione di ceci e nasello, 100 gr di insalata verde condita con 1 cucchiaino di olio di oliva

 




Powered and designed by: realizzazione siti web a palermo.